Ultima modifica: 21 febbraio 2018
Liceo Scientifico Statale Galeazzo Alessi > Cyberbullismo > Manifesto della comunicazione non ostile

Manifesto della comunicazione non ostile

Parole o stili. Parole ostili. Un gioco di parole per un percorso partito quasi un anno fa. Nel febbraio scorso una community di comunicatori, giornalisti, politici, professionisti dell’informazione, docenti, si è riunita per riflettere sullo stile che adottiamo nelle nostre comunicazioni quotidiane e sulla differenza che c’è tra quelle reali e quelle virtuali. Nel corso di un Meeting di due giorni a Trieste, è stato presentato il Manifesto della comunicazione non ostile, poi portato alla Camera dei Deputati dalla Presidente Boldrini, da sempre sensibile a questo argomento.10 punti densi in cui le parole sono pesate ed esprimono in maniera incisiva ed efficace una proposta di stile della comunicazione. Il 15 maggio il manifesto è stato poi discusso anche nelle scuole che hanno deciso di condividere una comunicazione attenta ad evitare l’hate speech, la violenza verbale. La nonviolenza è una filosofia, un impegno. E se spostassimo lo stesso concetto dalle azioni alle parole, alla loro scelta, alla cura con cui le usiamo nel mondo reale e in quello virtuale? Ma c’è poi differenza? Molti pensano di sì, credono che quello che si dice dietro una tastiera sia un solo un gioco, appunto, di parole, ma oggi più che mai dobbiamo invece renderci conto che il virtuale pervade le nostre vite fino a diventare reale e che sta a noi scegliere come comunicare. Per questo vogliamo proporvi il Manifesto della Comunicazione non ostile: postatelo in giro, diffondetelo, parlatene in classe, pechè possa diventare uno stile.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a navigare su questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie del tuo browser o clicchi su "Accetta" nel messaggio popup, dichiari di esserne consapevole e permetti il loro utilizzo. I termini di utilizzo dei cookie sono regolati dall'Informativa sulla Privacy in accordo con le relative leggi vigenti. Per questo motivi alcuni contenuti sono bloccati come previsto nel D.lgs. 196/2003. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione: Informativa estesa sui cookies

Chiudi